giovedì 10 novembre 2011

Tempo, inizia a correre. Ti prego.

Mi ha chiamato ma già è andato a farsi un giro con il fratello e l'amico.
Con il ciclo sono infastidita per ogni cosa. Per primo mi ha dato fastidio che non è andato a scuola, secondo per una frase del tipo " un giorno racconterò ai miei figli di quando parlavo con un amica italiana che viveva a tenerife ".
Non che mi abbia dato fastidio che non abbia mai pensato di avere figli da me, neppure io penso questo di lui. Però non so solo la parola amica oppure semplicemente ho paura che mi voglia bene ma non mi ami.
La cosa è molto peggiore, preferirei che provasse altri sentimenti se non mi puoi amare. Non voglio che provi solo un grande affetto nei miei confronti.
Non voglio essere quella con cui ti trovi bene in tutto, ma a cui manca qualcosa.
Tutti questi pensieri sono dati dal ciclo, ma sicuramente qualche fondo di verità c'è.
Intanto io aspetto che ritorni. Perché sembra che sono in grado solo di aspettare.

Nessun commento:

Posta un commento